Un’altra estate

Dopo un inverno durato più del previsto, dopo che la tua vita è stata sconvolta da enormi cambiamenti, dopo che hai persino iniziato a credere all’oroscopo di Paolo Fox per quanto sembrava potesse raccontarti per filo e per segno, quasi se ne stesse lì, nascosto, a spiarti. Nonostante tutto, ecco affacciarsi un’altra estate.

Avete presente i famosi proverbi in cui “non tutto il male viene per nuocere” oppure “chiusa la porta si apre un portone“? Quelle frasi che vi fanno subito irritare, che vi fanno solo venir voglia di mandare a quel paese il vostro interlocutore schiaffeggiandolo? Beh, vi dico che potrebbero essere vere. Sicuramente, la probabilità che si realizzino aumenterà esponenzialmente se qualsiasi cosa vi capiti, voi continuerete a non arrendervi e a lottare perché credete fermamente in ciò che fate.

Premesse a parte, in questo post vorrei parlare di sogni e desideri per l’estate. E mi piacerebbe sapere quale sono i vostri.

Probabilmente prenderò un aereo per un lungo viaggio importante, perché me lo sono meritata. Voglio assaporare l’atmosfera dell’attesa del volo, sedermi ad ascoltare le istruzioni della hostess prima del decollo (a proposito, guardate questo video simpaticissimo che vi riepiloga in modo insolito come viaggiare in sicurezza con i bambini.. non vi anticipo nulla), fantasticare su quali saranno le mie impressioni una volta arrivata a destinazione.

Dove vorrei andare? Ci sono molti posti che sogno da tempo, e il mio viaggio sarà proprio in uno di questi :)

In Giappone. L’ho sognato tantissimo, immergendomi completamente nella cultura e nel modo di pensare nipponico attraverso i libri e il blog Orizzonti di Patrick Colgan (la Bibbia per chi prepara un viaggio in Giappone). Mi sono affezionata alle storie di Haruki Murakami, commuovendomi con Norwegian Wood, restando a metà tra realtà ed illusione con Nel segno della pecora. Ho affrontato nel delicato Kitchen di Banana Yoshimoto i grandi temi della vita, anche quelli più spinosi e ho seguito il viaggio di un ‘giovane viandante qualsiasi’ nell’introspettivo Guanciale d’Erba di Natsume Soseki. Mi sento pronta ad assaporare l’amore per la natura e tutto ciò che di bello e complesso questo paese è in grado di offrirmi.

In America del Sud Ovest. Niente mi fa pensare a un senso di libertà maggiore dei grandi spazi degli USA, in particolare quelli dei suoi grandi parchi. Mi immagino catapultata qui con un fly & drive, in valigia solo shorts e magliette, i capelli scomposti dal vento, in giro per le highway americane. Chiudo gli occhi e già mi sembra di respirare libertà a pieni polmoni, di poter tenere il mondo in pugno.

La Sicilia. Non sarà per molti un viaggio da sogno o una meta impegnativa come le precedenti, ma se avessi abbastanza tempo a disposizione, passerei l’intera estate a girare questa splendida isola, senza tappe prestabilite. Vorrei tuffarmi nella sua storia, deliziarmi dei sapori di questa terra,  riempirmi gli occhi del suo mare, approfittando di ogni singolo istante. Sicilia, aspettami che prima o poi arriverò da te!

In barca a vela per le Isole Greche. Sarà che sono rimasta folgorata da Santorini, tra me e la Grecia esiste un rapporto assolutamente speciale. Un numero indefinito di isole che costituiscono tanti piccoli universi, il fascino dell’isolamento, quell’alternarsi di bianco e celeste che riempie gli occhi e il cuore.

Chissà se uno di questi desideri si avvererà per l’estate 2015 e dintorni! E voi, cosa mi consigliate?

Mente e cuore di The Curious Café, originaria della verde Umbria con un amore sconfinato per il mare. Travel & lifestyle blogger per passione, SEO e Social Media sono il mio pane quotidiano per lavoro.
CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0

One thought on “Un’altra estate

Scrivi un Commento: