Un sogno chiamato Santorini #preview

E’ passato del tempo da quando sono stata a Santorini, ma le sensazioni provate sono ancora vive nella mia mente come se tutto fosse accaduto solo ieri.  E’ un posto fuori dalla frenesia del nostro mondo, ma forse questa è una caratteristica riscontrabile in molte piccole isole.
C’è qualcosa di speciale qui, qualcosa di più.
Vi parlerò della mia esperienza, delle emozioni che ho provato e di quello che assolutamente non potete perdervi della Regina delle Cicladi.

Non tutti sanno che l’incredibile bellezza e la particolarità di Santorini sia legata ad un evento tragico: l’eruzione del vulcano di Thera nel 1500 a.C. (eruzione minoica) provocò un fortissimo terremoto, seguito da onde di tsunami altissime che arrivarono a devastare la costa settentrionale di Creta. Alcune leggende identificano in Santorini la terra di Atlantide e fanno coincidere tale evento catastrofico con la fine di questa civiltà.
Santorini e il suo passato così antico ed importante mi hanno da sempre affascinata ed è proprio questo uno dei motivi che mi hanno portata a sceglierla. La sua unicità, il mare (che amo immensamente), la tranquillità che si respira in ogni angolo, la spettacolarità dei paesaggi: questo era ciò che mi attendevo di trovare.

Quello che si è presentato ai miei occhi è stato qualcosa di davvero meraviglioso, al di sopra di ogni aspettativa: una distesa di mare blu scurissimo ed intenso, le città bianchissime di Fira e Oia arrampicate a picco sulla scogliera che dà verso la caldera. Di fronte la nerissima Vulcano e sullo sfondo Thirasia, la piccola isola abitata da sole 200 persone, dove il tempo sembra essersi fermato.

Si dice sia l’isola più romantica del mondo: non posso certo dirvi se sia vero o meno in assoluto (e poi, insomma, non essendo io stessa una romanticona..) ma quello che vi posso assicurare al 100% è che l’esperienza qui assumerà un sapore ed un significato davvero unici se la vivrete con la persona giusta.

santorini vista caldera

santorini chiesa

santorini oia

santorini oia

santorini oia

santorini oia fiori

santorini oia

santorini oia turisti

santorini oia relax

santorini oia mulini a vento

Il post ti è piaciuto o è stato utile? Lascia un commento o un ‘mi piace’ alla pagina Facebook del blog! ;)

Mente e cuore di The Curious Café, originaria della verde Umbria con un amore sconfinato per il mare. Travel & lifestyle blogger per passione, SEO e Social Media sono il mio pane quotidiano per lavoro.
CondividiShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn6

6 thoughts on “Un sogno chiamato Santorini #preview

  1. Pingback: 9 COSE da VISITARE A SANTORINI, consigli pratici | The Curious Café

  2. Grazie mille per essere passata tra le righe del mio blog (www.encanthe.com). E’ bellissimo ritrovare Santorini anche nelle tue parole, che riflettono le mie sensazioni. Un posto dove ritornare.

    E poi la tua base è in Umbria? Terra visitata già due volte, l’ultima qualche settimana fa. Adoro le sue parentesi di girasole che ti accolgono già dall’autostrada.
    Scriverò presto anche dell’Umbria. ;)

    Seguirò sicuramente il tuo blog con molto piacere, per i temi e per lo stile.

    A presto…
    Tiziana

    • Grazie mille a te Tiziana! Si sono Umbra, vivo a Perugia. Quali posti hai visitato?
      In estate i girasoli sono ovunque, distese immense color giallo oro, una meraviglia!
      Spero ti sia trovata bene da noi, aspetto di leggere le tue impressioni!
      Un saluto :)

Scrivi un Commento: